Cerca

STORIA - La rivoluzione dell'anno mille (1 di 3)

Partiamo, in questo programma di storia della terza superiore, da quella che gli storici definiscono "La svolta dell'anno mille" e partire dalla svolta dell'anno mille porta ad affrontare un primo tema ossia quello della periodizzazione. Possiamo dire che in storia periodizzare non è solamente e solo stabilire le date importanti, stabilire delle date significative ma il termine è usato con il significato di dare una caratteristica e dare quasi dei contenuti interpretativi ai periodi che sono delimitati dagli anni. Scegliedo due date (una di inizio e una di fine) e provare ad individuare le caratteristiche di quel periodo che vanno dalla politica alla cultura, dalla società all'economia.

Possiamo definire l'antichità come un macro-periodo all'interno del quale vi è la Grecia che è a sua volte un macro-periodo per vie di tutte le epoche che essa contiene (monarchia, città stato, macedoni) oppure Roma (Monarchica, repubblicana,imperiale) diamo, quindi, delle caratteristiche macro ma poi esso viene suddiviso in altri periodi abbiamo altre sottocategorie. Dare o fare una periodizzazione significa individuare delle date che sono significative ed evocative di un periodo che ha poi delle caratteristiche determinate che possono essere: Sociali, culturali, politiche, economiche. Vi è l'età delle grandi scoperte geografiche, vi è l'età delle grandi rivoluzioni (Inglese, francese, Americana), l'età delle guerre mondiali, l'età dell'umanesimo. Scegliamo degli avvenimenti per poi poter costruire un racconto. La storia è infatti un racconto, fare storia vuol dire anche raccontare il passato non in maniera favolistica ma basandosi sulle fonti (fonti primarie, secondarie, scritte, orali, monumentali, carte geografiche). Le fonti sono utili per raccontare, ricostruire ed interpretare la storia. Cosa è stato il fascismo? Cosa è stato il comunismo?, Cosa sono state le crociate?. Forse il periodo non è neanche indicabile come "il periodo delle crociate" in quanto ogni crociata si differenzia dalle altre per motivi di caratteristiche che è quasi una forzatura dire "il periodo delle crociate". Il periodo in cui avvengono queste conquiste, battaglie, imprese ci sono caratteristiche diversissime e vedete già che il termine implica grande eterogeneità e grandi differenze. La periodizzazione è sempre una scelta, periodizzare implica scegliere quali fatti mettere assieme. Se vogliono dare delle connotazioni politiche, economiche o militari si possono creare anche dei periodi storici diversi, se scelgo un luogo specifico posso dar vita a dei periodi storici diversi. Periodizzare significa quindi scegliere: delle date, degli eventi, dei luoghi. L'umanesimo non riguarda soltanto l'Africa nera o l'Asia e dunque è tendenzialmente eurocentrico come periodo. Periodizzare vuol quindi dire scegliere ed evidenziare di quel periodo determinate caratteristiche e determinati aspetti.

La svolta dell'anno mille è una periodizzazione e non significa anno 1000 ma indichiamo un periodo che può partire dalla fine del novecento per arrivare al 1100, forse si protrae fino al 1200. E' una svolta, una rinascita che innesca cambiamenti, ma svolta dell'anno mille non riguarda l'anno mille, ma usiamo mille con la M maiuscola. Mille la fine del mondo, il millenaurismo, cosa accadrà? Ma non è come avviene oggi che vi è una percezione del tempo per tutti e non vi è